Los Angeles (California, Usa), 16 nov. (LaPresse/AP) – James Bond potrebbe sfidare nuovamente il suo acerrimo nemico Ernst Stavro Blofeld. I produttori del nuovo film di 007 hanno raggiunto un accordo con i titolari dei diritti del ‘cattivo’ e della sua organizzazione malvagia ‘Spectre’, nati dalla fantasia di Ian Fleming e di Kevin McClory. L’accordo annunciato ieri, è stato stretto tra gli studi Mgm, la società di produzione Danjaq e i titolari dei diritti di Kevin McClory. Le porte sono quindi aperte all’introduzione del supercriminale Blofeld in una nuova sfida con James Bond tutta da giocare a suon di effetti speciali.

Il ‘cattivo’ è nato nel 1965 nel film ‘Thunderball- operazione tuono’, dalla penna di McClory e Fleming, ma una lunga battaglia legale, durata 50 anni ha distrutto i rapporti fra i due e il personaggio di Blofeld è uscito di scena dai film di James Bond. Nelle prime pellicole di 007, Ernst Stavro Blofeld compariva sempre seduto su una poltrona intendo ad accarezzare il suo gatto bianco, mentre il suo volto restava celato nell’ombra nelle inquadrature, che lo ritraevano dal petto in giù.

Con il film ‘Agente 007- Si vive solo due volte’ si rompe la tradizione e per la prima volta è stata mostrata la sua faccia. I termini dell’accordo non stati resi noti. Lo studio legale della famiglia McClory ha detto il nuovo accordo andrà a beneficio di James Bond e dei fan in tutto il mondo. Il 24esimo film della serie sarà diretto da Sam Mendes ed è previsto nelle sale nel 2015.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata