Gregoretti, Salvini: "Non vedo l'ora che mi chiamino in tribunale"

Il leader della Lega durante una conferenza stampa a Bologna in vista delle regionali del 26 gennaio

"Mi vogliono mandare a processo perché, come ogni sinistra che si rispetti, se non riescono a vincere nelle urne, provano a vincere in tribunale. Non vedo l'ora che mi chiamino in tribunale". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando del caso Gregoretti durante una conferenza stampa a Bologna in vista delle elezioni regionali in Emilia-Romagna del 26 gennaio.