Belisario (Idv): Monti come Berlusconi, sembra 'déjà vu'

Roma, 30 mar. (LaPresse) - "Monti, come il suo predecessore, prima manda messaggi bellicosi alle forze politiche, poi ritratta, si corregge e parla di malintesi. Sembra di assistere al peggiore dei déjà vu". Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell'Italia dei Valori, che aggiunge: "Il presidente del Consiglio, dopo aver dato agli italiani messaggi dissonanti, spera in un accordo sull'art. 18. Ma così com'è stato formulato è inaccettabile, perché gravemente lesivo dei diritti dei lavoratori. Il Governo ha già imposto con arroganza un riforma delle pensioni profondamente iniqua, sbagliando perfino le stime sui cosiddetti esodati, 50 mila al posto di 350 mila non è poca cosa. L'Italia dei Valori non si basa sui sondaggi per fare le sue scelte politiche, non si lascia suggestionare dalle lusinghe del pensiero unico, non guarda solo ai mercati sempre più condizionati dalla speculazione finanziaria. Sa di avere il dovere morale di difendere i più deboli facendo ricadere il peso della crisi innanzitutto su chi ha di più, specie se è evasore fiscale. Questo Paese - conclude Belisario - ha bisogno di riforme condivise fatte con criteri di giustizia sociale, non certo interventi decisi fuori dalle aule parlamentari e imposte con il potere della forza, perché poi si rivelano per quello che sono: un vero disastro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata