La fumata bianca dopo l'assemblea online con Conte. La consigliera Elena Sironi si fa da parte: "Riconosco il suo valore aggiunto"

È Layla Pavone la candidata sindaco di Milano per il Movimento 5 Stelle. L’intesa sul nome è arrivata nel corso dell’assemblea degli attivisti del Movimento 5 Stelle di Milano, alla quale ha preso parte anche il capo politico Giuseppe Conte. Layla Pavone è una imprenditrice, amministratore delegato Industry innovation magic e consigliere di Italia Start up. Non sarà dunque Elena Sironi, consigliera di Municipio indicata dalla base come candidata sindaco. 

Sironi: Pavone persona molto in gamba

“Layla Pavone è una persona molto in gamba, mi ha fatto una ottima impressione. Ha competenze interessanti per Milano e ritengo che possa apportare un valore aggiunto. Credo che sarà molto piacevole lavorare con lei”. Lo dice a LaPresse Elena Sironi, consigliera uscente del Municipio 4 indicata dalla base grillina come candidato sindaco, commentando la scelta di candidare Layla Pavone per i vertici di Palazzo Marino.

“Nel corso dell’assemblea – ha affermato – ho espresso il mio voto favorevole. É stata una cosa sofferta per i tempi lunghi di convocazione dell’assemblea, ma la riunione è stata molto costruttiva. E quando Pavone è intervenuta, dopo essere stata presentata da Giuseppe Conte, mi ha fatto una ottima impressione”. 

“Questa sera ha avuto luogo l’assemblea M5S Milano con i candidati in lista; dopo l’intervento di Giuseppe Conte e le sue risposte alle domande, vi è stata la presentazione di Layla Pavone con un lungo momento di confronto, al quale si è deciso di far seguire una votazione che ha dato un esito largamente favorevole al passaggio di testimone a Layla Pavone. Nella consapevolezza che il gruppo M5S di Milano mi avrebbe comunque sostenuta se avessi deciso di imporre la mia candidatura, prima della votazione ho espresso il mio parere riconoscendo il valore aggiunto che Layla Pavone potrebbe portare in questa sfida elettorale e ho lanciato l’invito ad esprimersi liberamente”, ha spiegato ancora Sironi che poi ha aggiunto:  “Io capolista per il Comune di MIlano? Credo di sì”. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata