Ore complicate anche sulla Calabria Ionica con possibili criticità legate a piogge abbondanti, venti forti con raffiche fino ai 100 km/h e rischio mareggiate

Lo stretto e profondo vortice di bassa pressione che da giorni gravita sui mari a sud della Sicilia nelle ultime ore è tornato a riavvicinarsi alle nostre regioni con il suo centro in risalita sullo Ionio meridionale. Come previsto ha assunto le caratteristiche di un di TLC, Tropical-Like-Cyclone, detto anche “Medicane” o Ciclone mediterraneo, e oggi coinvolge la Calabria e la Sicilia. In particolare nell’est dell’isola e nel Reggino, sono attese possibili criticità legate a piogge localmente forti e abbondanti e venti molto forti con raffiche tempestose a sfiorare i 100 km/h.

Domani questa struttura si indebolirà allontanandosi lentamente: termina quindi la fase critica, con rovesci residui in Calabria e Sicilia via via più deboli e localizzati. Mentre all’estremo Sud la tendenza è per un miglioramento – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, una prima perturbazione atlantica, dopo giorni di stabilità, raggiunge il Nord-Ovest per poi coinvolgere in serata la Sardegna e, nel corso di domenica, anche il settore peninsulare, specie quello tirrenico, e la Sicilia. Un’altra perturbazione, più intensa e seguita da aria più fredda, dovrebbe attraversare l’Italia nel corso di lunedì.

MEDICANE: alluvioni, raffiche da uragano e onde di 5-6 metri. I pericoli e gli aggiornamenti

PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Sulla Calabria e in Sicilia giornata di marcato maltempo con cielo molto nuvoloso o coperto e numerose piogge. Piogge intense o forti rovesci, anche temporaleschi, interesseranno soprattutto il settore ionico della Calabria e le zone orientali dell’isola con il rischio di locali nubifragi e conseguenti criticità.
Sul resto del Sud un po’ di nubi, soprattutto lungo l’Appennino e sulla Puglia meridionale; parziali schiarite altrove. Iniziale prevalenza di nuvole anche in Sardegna con locali piogge fino al pomeriggio tra l’interno e il nordest della regione.
Sulle regioni centro settentrionali al mattino tempo prevalentemente soleggiato, salvo addensamenti all’estremo Nordovest; possibili banchi di nebbia su bassa Lombardia ed Emilia Romagna. Tra pomeriggio e sera tendenza all’aumento delle nuvole al Centro, in Emilia Romagna e Lombardia.
Temperature in lieve rialzo in Sardegna, in calo su Sicilia, Calabria ed estremo Nordovest, senza grandi variazioni altrove.
Venti: in prevalenza deboli sulle regioni centro settentrionali e sulla Sardegna; da tesi a forti in Calabria e sulla Sicilia con locali raffiche fino a 80-90 km/h sul basso Ionio.
Mari: molto mossi o agitati i mari attorno alla Sicilia e lo Ionio, fino a molto agitato quello meridionale; in generale poco mossi gli altri bacini, fino a mossi Ligure occidentale, Canale di Sardegna e d’Otranto.

GRAVE MALTEMPO, allerta meteo fino a rossa in Sicilia: il bollettino

 PREVISIONI PER SABATO 30 OTTOBRE

Maltempo in attenuazione in Calabria e Sicilia, ma solo nella seconda parte della giornata; fino al primo pomeriggio infatti su queste regioni insisteranno piogge e rovesci, localmente intensi al mattino. Nel resto d’Italia non mancheranno ampie schiarite, soprattutto in Triveneto, nelle regioni centrali tirreniche e in Puglia. Tra l’Emilia Romagna e le Marche saranno presenti strati di nubi basse con qualche locale nebbia all’alba in Emilia. Nuvole in graduale aumento al Nord-Ovest e sulla Sardegna con le prime piogge, deboli e isolate, tra pomeriggio e sera a iniziare dalle Alpi occidentali, e in estensione fino alla Lombardia e alla Liguria. In serata piogge possibili anche in Sardegna.
Temperature massime in lieve calo al Nord-Ovest, per lo più in lieve aumento al Centro, in Campania, Calabria e nelle Isole maggiori.
Al Sud inizieranno ad attenuarsi anche i venti, che tuttavia soffieranno ancora moderati o localmente tesi.
Mari: inizialmente ancora agitato il basso Ionio; molto mossi l’alto Ionio e il Canale di Sicilia; mosso il canale di Sardegna, per lo più poco mossi gli altri bacini.

 PREVISIONI PER DOMENICA 31 OTTOBRE

Cielo da nuvoloso a coperto in quasi tutta l’Italia, a parte delle parziali schiarite che resisteranno fino al primo pomeriggio in Trentino Alto Adige e tra Puglia e Basilicata. Piogge sparse a inizio giornata nelle regioni di Nord-Ovest e in Toscana; a carattere più isolato in Calabria e Sicilia; possibili rovesci sulla Sardegna. Dal pomeriggio deboli piogge si estendono anche all’Emilia Romagna, a Umbria, Lazio e al nord della Campania; rovesci e locali temporali si fanno più probabili nelle Isole maggiori e lungo le coste della Toscana.
Temperature minime in generale rialzo; massime in leggero calo al Centro-Nord e in Sardegna.
Venti di Scirocco in rinforzo su tutti i mari, da teso a forte su Mar Ligure e Tirreno; moderato altrove.
Mari mossi o molto mossi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata