In arrivo freddo e nevicate per un fronte in discesa dalla Norvegia

Gli ultimi aggiornamenti meteo confermano che l’inizio di dicembre, ossia l’inizio dell’inverno meteorologico, sarà segnato da una nuova fase di maltempo, con temperature in netto calo e con la possibilità di neve fino a bassa quota al Nord. La perturbazione che nell’ultimo weekend di novembre investirà principalmente le regioni del Centro-Sud, lunedì si allontanerà verso le Grecia, con gli ultimi strascichi nelle primissime ore della giornata sulle estreme regioni meridionali. Nel resto del Paese, invece, un temporanea e debole rimonta anticiclonica consentirà una brevissima fase di tempo stabile che ci accompagnerà fino a martedì 1° dicembre, giorno in cui avrà inizio l’inverno meteorologico. Ma questa – spiegano i meteorologi di IconaMeteo.it – è una parentesi destinata a durare molto poco: seppure in quadro ancora di grande incertezza, i modelli a nostra disposizione oggi confermano un peggioramento del tempo nella parte centrale della prossima settimana, con le prime avvisaglie già alla fine di martedì 1° dicembre.

Un fronte freddo in discesa dal mare di Norvegia (la perturbazione numero 1 di dicembre) associato a un nucleo di aria di origine artica, dopo aver attraversato l’Europa centrale, investirà l’Italia con effetti in termini di precipitazioni soprattutto sulle regioni centro-meridionali tra mercoledì 2 e giovedì 3 dicembre. Al Nord verranno coinvolte soprattutto la barriera alpina, le regioni di Nordest e l’Emilia Romagna dove, grazie al concomitante afflusso di aria fredda, nella giornata di mercoledì potrebbero verificarsi precipitazioni nevose fino a quote molto basse (200-300 metri). Qualche fiocco di neve potrebbe spingersi persino fino alle coste dell’alto Adriatico.

Dal punto di vista climatico ci attente una settimana di stampo invernale soprattutto al Nord con un sensibile calo termico a partire da mercoledì e valori destinati a portarsi al di sotto della norma anche di 4-5 gradi. In misura inferiore il calo delle temperature si propagherà anche al Centro e sulla Sardegna, molto più marginalmente al Sud.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata