La società prevede di tagliare i gas serra a livello aziendale di circa il 20% entro il 2030, dell'80% dell'intensità di metano e del 70% per l'intensità di flaring

ExxonMobil, una delle principali compagnie petrolifere statunitensi di importanza mondiale, ha annunciato l’aumento a 15 miliardi di dollari nei prossimi sei anni della propria spesa per i progetti di riduzione delle emissioni di gas serra. La società ha inoltre comunicato di prevedere di riuscire a raggiungere i piani di riduzione delle emissioni di gas serra per il 2025 entro la fine di quest’anno. Il gigante dell’energia ha affermato che i 15 miliardi di dollari andranno a progetti incentrati sulla riduzione delle emissioni di gas serra dalle operazioni esistenti e maggiori investimenti nel settore delle soluzioni a basse emissioni di carbonio. Guardando al futuro, Exxon Mobil ha affermato che prevede di ridurre le emissioni assolute di gas serra a livello aziendale di circa il 20% entro il 2030.

Inoltre, la società ha fatto sapere di prevedere una riduzione dal 70% all’80% dell’intensità di metano a livello aziendale e dal 60% al 70% per quanto riguarda l’intensità di flaring a livello aziendale per il medesimo anno. Nell’ambito dei suoi piani di riduzione delle emissioni di gas serra, Exxon Mobil anticipa i risultati di fine anno 2021 che mostrano una riduzione dal 15% al 20% dell’intensità dei gas serra dalle operazioni upstream rispetto ai livelli del 2016, quattro anni in anticipo rispetto a quanto previsto. La società ha sottolineato che la cifra è supportata da una riduzione prevista dal 40% al 50% dell’intensità del metano e dal 35% al 45% dell’intensità del flaring (la pratica di combustione del gas associato alla produzione di olio), rispetto al 2016.

Earns Exxon Mobil

Earns Exxon Mobil

L’annuncio di Exxon Mobil arriva in un momento di crescente attenzione sull’aumento dei prezzi del gas e sull’uso delle riserve di petrolio. La scorsa settimana il presidente Usa, Joe Biden, ha ordinato il rilascio record di 50 milioni di barili di petrolio dalla riserva strategica statunitense, nel tentativo di ridurre i prezzi della benzina e altri costi.

La Strategic Petroleum Reserve è una riserva di emergenza per preservare l’accesso al petrolio in caso di disastri naturali, problemi di sicurezza nazionale e altri eventi. Gestite dal Dipartimento dell’Energia, le riserve sono immagazzinate lungo le coste del Golfo del Texas e della Louisiana. Ci sono circa 605 milioni di barili di petrolio nella riserva.

Exxon Mobil ha anche riferito di mantenere gli investimenti di capitale tra i 20 miliardi di dollari e i 25 miliardi di dollari all’anno fino al 2027. La società ha affermato che c’è spazio per adeguare la cifra a condizioni di mercato avverse o cambiamenti nella politica e nella tecnologia per progetti a basse emissioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata