Il presidente francese contro l'esercito russo: "Chi li ha commessi dovrà risponderne"

(LaPresse) Emmanuel Macron condanna le atrocità commesse a Bucha, in Ucraina. “Siamo tutti estremamente scioccati, è chiaro che ci sono indicazioni molto chiare di crimini di guerra ed è l’esercito russo che era a Bucha”, ha dichiarato il presidente francese ai microfoni della radio France Inter. “La giustizia internazionale deve intervenire, coloro che sono stati all’origine di questi crimini ne dovranno rispondere”, aggiunge il capo dell’Eliseo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata