Tensione nel secondo giorno di Ramadan nella Città Vecchia: 10 arresti

(LaPresse) – Tensione alta a Gerusalemme dopo l’ondata di attentati palestinesi in Israele e il raid israeliano in un campo profughi a Jenin. La polizia domenica sera, nel secondo giorno del Ramadan, si è scontrata con dimostranti arabi che avevano lanciato oggetti contro gli agenti. In giornata il vicepremier israeliano Yair Lapid si era recato alla Porta di Damasco per verificare la situazione della sicurezza. Una mossa definita “una provocazione durante il Ramadan” da Hamas. Nei disordini la polizia ha arrestato dieci persone. Un poliziotto è rimasto ferito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata