L'ex presidente americano e la moglie hanno dato il via al loro progetto nel South Side

(LaPresse) Dopo oltre cinque anni di battaglie legali e revisioni federali Barack e Michelle Obama hanno posato ufficialmente la prima pietra dell’Obama Presidential Center a Chicago. Si tratta di una Biblioteca Presidenziale, completamente digitalizzata, ma non solo: il complesso ospiterà infatti anche un parco, un museo, un centro sportivo e dei servizi di ristorazione. Un vero e proprio polo multiculturale che gli Obama hanno pensato per il South Side, il quartiere dove è nata e cresciuta Michelle e dove Barack ha iniziato la sua carriera politica ma anche il posto dove sono nate e cresciute le figlie Malia e Sasha. Presenti alla cerimonia, che ha dato ufficialmente il via ai lavori, anche la sindaca di Chicago Lori Lightfoot e il governatore dell’Illinois J.B. Pritzker. “Lo immaginiamo come un luogo in cui residenti e visitatori provenienti da tutto il mondo si riuniscono e ripristinano la promessa di un parco popolare. Quindi, questa sarà la missione principale del centro e il programma della nostra fondazione”, ha dichiarato l’ex presidente americano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata