Netanyauh è a processo con l'accusa di di aver ricevuto costosi regali da ricchi soci, accusa che l'ex premier ha sempre respinto

(LaPresse) Un ex dirigente del ministero delle Comunicazioni israeliano è morto, assieme alla moglie, in un incidente aereo avvenuto in Grecia. Haim Geron, 69 anni, era uno dei 300 testimoni dell’accusa nel processo per corruzione contro l’ex primo ministro di Israele, Benjamin Netanyauh. Viaggiava a bordo di un aereo privato, partito dalla città israeliana di Haifa e caduto al largo dell’isola di Samos, assieme alla moglie Esther. Le autorità greche indagano sulle cause dello schianto di martedì, avvenuto poco prima dell’atterraggio sull’isola greca, dopo che si sono perse le comunicazioni con la torre di controllo. I corpi delle vittime sono stati recuperati dai sommozzatori della Guardia Costiera greca, alcune ore dopo l’incidente. Netanyauh è a processo con l’accusa di di aver ricevuto costosi regali da ricchi soci, accusa che l’ex premier ha sempre respinto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata