Pugni, calci, schiaffi, detenuti trascinati con la forza e altri protagonisti di atti di autolesionismo

(LaPresse) Pugni, calci, schiaffi, detenuti trascinati con la forza e altri protagonisti di atti di autolesionismo. Queste le terribili immagini che mostrano le condizioni della famigerata prigione iraniana di Evin, a Teheran. A rilasciare il video, di pochi minuti e verificato da Ap, è stato un account online che si autodefinisce “un gruppo di hacker” il cui intento è quello di evidenziare le condizioni della prigione dove solitamente vengono detenuti prigionieri politici e altri che hanno legami con l’estero. “Vogliamo che il mondo ascolti la nostra voce per la libertà di tutti i prigionieri politici”, si legge in un messaggio scritto dagli hacker alla redazione AP di Dubai.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata