Il titolare della Farnesina al Dipartimento di Stato a Washington: "Molte opportunità per rafforzare i rapporti"

Luigi Di Maio a Washington in occasione del 160° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Usa e Italia. Il capo della Farnesina è il primo ministro degli Esteri ricevuto dal segretario di Stato americano Antony Blinken, che si è detto onorato. Al centro dei colloqui, a cui ha preso parte a sorpresa anche l’ex segretario di stato John Kerry, la sicurezza – dalla Libia all’Ucraina all’Afghanistan – ma anche pandemia e lotta ai cambiamenti climatici. Durante la sua visita Di Maio ha avuto un colloquio anche con il virologo Antony Fauci.

“Sono lieto di poter accogliere qui al Dipartimento di Stato, negli Stati Uniti, il ministro degli Esteri Di Maio. Luigi, tu sei il primo ministro degli Esteri che ho l’onore e il piacere di ricevere, il primo visitatore straniero che abbiamo avuto in questa amministrazione, e credo che non potrebbe essere più appropriato”, ha dichiarato Blinken aggiungendo: “Stiamo lavorando in così tanti modi su così tanti livelli diversi, Stati Uniti e Italia, per rafforzare le prospettive per i nostri cittadini su molte, molte questioni diverse. Abbiamo molto di cui discutere oggi. Ma è particolarmente appropriato perché questo è il 160esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Italia”.

“Questa è un’opportunità per ricordare questo storico anniversario, ma soprattutto per riaffermare il nostro impegno a lavorare insieme in futuro – ha continuato –  Democrazia e diritti umani sono un’altra cosa che ci tiene uniti da molti anni. E andando avanti, la voce dell’Italia, la leadership italiana è decisiva anche su questi temi”.

Di Maio: “Molte opportunità per rafforzare rapporti”

“È un’altra opportunità per rafforzare la nostra collaborazione e per inviare messaggi chiari a tutto il mondo sui nostri valori comuni, sull’importanza della democrazia e sulle sfide comuni come il cambiamento climatico e l’ambiente in generale”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, all’incontro con il segretario di Stato Usa, Anthony Blinken. Di Maio ha poi ringraziato Blinken “per il vostro pieno impegno per le nostre sfide comuni che abbiamo in vista del G20, del G7, della COP26, sfide comuni che affrontiamo insieme. Allo stesso tempo, sul versante bilaterale abbiamo molte opportunità per rafforzare le nostre relazioni”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata