Nel bollettino economico: "Bene inizio vaccinazione, ma ancora seri rischi per l'economia"

“In tale contesto” della pandemia “per continuare a garantire a tutti i settori economici condizioni di finanziamento favorevoli nel periodo della pandemia, continua a essere fondamentale un ampio grado di stimolo monetario”. Così la Banca Centrale Europea nel suo bollettino economico. “Contribuendo a ridurre l’incertezza e a rafforzare la fiducia, ciò incoraggerà la spesa per consumi e gli investimenti delle imprese, sostenendo l’attività economica e salvaguardando la stabilità dei prezzi nelmedio termine. Nel contempo, l’incertezza permane su livelli elevati, anche riguardo all’evoluzione della pandemia e alla velocità delle campagne di vaccinazione”, prosegue la Bce.

“Il Consiglio direttivo” della Bce “continuerà a seguire l’andamento del tasso di cambi o con riferimento alle sue possibili implicazioni per le prospettive di inflazione a medio termine. Il Consiglio direttivo resta pronto ad adeguare tutti gli strumenti a sua disposizione, ove opportuno, per assicurare che l’inflazione continui a convergere verso il proprio obiettivo, in linea con il suo impegno alla simmetria”.

“Bene la vaccinazione”

“L’inizio delle campagne di vaccinazione nell’area dell’euro rappresenta un traguardo importante nel processo di risoluzione della crisi sanitaria in atto” sottolinea la Bce. La pandemia continua, tuttavia, a “porre seri rischi per la salute pubblica e per le economie dell’area dell’euro e del resto del mondo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata