Milano, 18 nov. (LaPresse) – Il mercato automobilistico europeo torna al segno meno dopo il segnale di ripresa lanciato a settembre.  A ottobre, secondo i dati forniti dall'Acea, l'Associazione europea dei costruttori automobilistici, le immatricolazioni nel Vecchio Continente  (i Paesi Ue più l'area Efta e il Regno Unito) sono risultate in contrazione del 7,1% a 1.129.223 unità.

Il calo, che segue la crescita dell'1,1% registrata a settembre, non contribuisce a migliorare una situazione drammatica per il comparto auto europeo, da mesi pesantemente penalizzato dalle conseguenze della crisi del coronavirus. Nei primi dieci mesi dell'anno le registrazioni risultano in flessione di ben il 27,3% a 9.696.828 unità. 

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata