Milano, 16 nov. (LaPresse) – "La sospensione del pagamento dei dividendi è una misura straordinaria per un'epoca straordinaria". E' quanto ha detto il vicepresidente della Bce, Luis de Guindos, intervistato a Sky TG 24 Economia. "La pandemia – ha aggiunto – ha portato non solo a un rallentamento, ma a un pesante declino dell'attività economica. Noi dobbiamo mantere il più possibile il flusso dei crediti. Vogliamo assolutamente evitare un pesante credit crunch".

Per de Guindos il "credito a famiglie e imprese deve essere mantenuto nel tempo, e per fare questo noi abbiamo preso numerose misure. L'elemento centrale di questa strategia è utilizzare il patrimonio per mantenere attivo il flusso di crediti. E a tal proposito dobbiamo emettere questa raccomandazione" sulla sospensione dei dividendi "perché tutte le risorse devono convergere per mantenere vivo questo flusso. Altrimenti oltre all'emergenza sanitaria e alla crisi economica avremo anche una stretta creditizia che vogliamo evitare a tutti i costi".

"Il consiglio di Vigilanza della Bce prenderà una decisione a settembre. Molto dipenderà dalla situazione, ma la priorità assoluta sarà mantenere vivo il flusso dei crediti", ha concluso de Guindos.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata