Milano, 9 nov. (LaPresse) – Il primo giorno di collocamento della nuova emissione del Btp Futura si chiude con richieste per oltre oltre 2,5 miliardi di euro: per la precisione 2.506.824.000 euro. Un risultato migliore di quello relativo alla prima emissione, che nel primo giorno aveva registrato domande per oltre 2,3 miliardi. Lo strumento potrà essere sottoscritto dai risparmiatori italiani fino a venerdì 13 novembre, salvo chiusura anticipata, per contribuire a spingere la ripresa post Covid-19. L'eventuale chiusura anticipata non potrà comunque avvenire prima di mercoledì 11 novembre, garantendo dunque al risparmiatore almeno tre intere giornate di collocamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata