Roma, 24 set. (LaPresse) – Enel ha raggiunto un accordo per la vendita alla russa Rosneft della sua quota del 40% del capitale di Artic Russia Bv, la joint venture con Eni che detiene il 49% di SeverEnergia, per 1,8 miliardi di dollari. E’ quanto si apprende da una nota. Enel, attraverso Artic Russia Bv, risulta in possesso del 19,6% nel capitale di SeverEnergia. L’accordo è stato siglato da Fulvio Conti, amministratore delegato e direttore generale di Enel, e da Igor Sechin, presidente del consiglio di gestione di Rosneft. Gli 1,8 miliardi di dollari saranno versati al closing dell’operazione. “L’esecuzione dell’accordo – sottolinea Enel – è soggetta all’approvazione delle competenti autorità antitrust e ad altre condizioni sospensive usuali, tra cui le rinunce da parte degli altri soggetti coinvolti nell’operazione”.

“Questa operazione rientra nel programma di dismissioni annunciato da Enel lo scorso marzo – ha commentato Conti a margine della firma – e conferma la nostra capacità di realizzare gli obiettivi di gruppo. La cessione ci permette di valorizzare al meglio il nostro investimento nell’upstream gas, dal momento che i nostri approvvigionamenti futuri di gas sono stati assicurati attraverso contratti di lungo termine con i principali fornitori russi, tra cui Rosneft. La Russia resta per Enel un Paese strategico, dove continueremo ad operare nei settori della generazione e della vendita di elettricità”. Enel ha fatto il proprio ingresso nel mercato russo nel 2004 come primo operatore privato nel settore energetico. Nel settore upstream Enel ha finora disposto del 19,6% del consorzio SeverEnergia con Novatek, GazpromNeft ed Eni. Enel possiede inoltre il 56,43% di Enel OGK-5, una società di produzione di energia elettrica che gestisce quattro centrali per una capacità installata di 9.007 Mw, situate nelle aree in più rapida crescita del paese. Di queste, due sono impianti a ciclo combinato di nuova costruzione con una potenza complessiva di 820 Mw. Nel segmento delle vendite di energia elettrica, Enel possiede il 49,5% di RusEnergoSbyt, un importante operatore russo con vendite pari a 52 TWh nel 2012.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata