A Milano 'Il Dante di Dalì' a Palazzo Pirelli, eventi e premi non solo in Italia

Annullo filatelico per la città di Brindisi per celebrare il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri, insieme a Firenze e Roma. Dante morì la notte tra il 13 e il 14 settembre 1321. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala del capitello del palazzo Granafei-Nervegna a Brindisi dal sindaco del capoluogo, Riccardo Rossi e dal direttore della filiale di Brindisi di Poste italiane, Cosimo Andriolo.”La nostra città è l’unica del sud Italia ad avere l’annullo filatelico per i francobolli a tiratura limitata, stampati dall’Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, in occasione di questo anniversario”, ha sottolineato il primo cittadino. “Brindisi è stata scelta per questo evento straordinario che fa seguito alla disposizione del ministero dello Sviluppo economico perché è citata nel III canto del Purgatorio”, ha ricordato Rossi.Terminati i due mesi, il timbro di Brindisi sarà depositato nel Museo storico delle Poste italiane di Roma per essere inserito nel catalogo della collezione storico museale.

La mostra a Milano

“Ospitare nella nostra sede le sorprendenti illustrazioni della Divina Commedia realizzate da Salvador Dalì nei primi anni ’60 è per noi un modo per rendere omaggio a Dante a sette secoli dalla morte. Per il pubblico si tratta di un’occasione culturale di prim’ordine, sia per il genio dell’artista spagnolo, che ha realizzato tavole di forte impatto espressivo, che per la qualità di Palazzo Pirelli come sede espositiva, che negli ultimi anni abbiamo voluto valorizzare con frequenti aperture ed eventi rivolti ai cittadini lombardi. Se questa impostazione era valida prima della pandemia oggi lo è ancor di più. Milano e la nostra regione hanno bisogno di segnali per una ripartenza forte e strutturata, l’arte in questo senso può avere un ruolo importante e significativo”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi inaugurando questa mattina a Palazzo Pirelli la mostra ‘Il Dante di Dalì’. Una mostra di 100 tavole originali di Salvador Dalì che ripercorrono i canti della Divina Commedia offrendo ai visitatori l’opportunità di rileggere il capolavoro di Dante attraverso gli occhi dell’artista spagnolo e di cogliere l’interpretazione di uno dei più grandi artisti del ‘900 a confronto con uno dei grandi classici europei. Realizzata in collaborazione con la Kasa dei Libri in occasione del 700° anniversario dantesco e curata da Andrea Kerbacher, la mostra fa parte del palinsesto di eventi organizzati dal Consiglio regionale della Lombardia per le celebrazioni dedicate al Sommo Poeta.Il ‘Dante di Dalí’ espone un capolavoro dell’edizione illustrata del Novecento, tirato in pochissime copie, che il pubblico ha ben raramente l’occasione di conoscere. Si tratta delle 100 tavole originali, una per canto, realizzate dall’artista spagnolo per illustrare la Commedia, un vero e proprio percorso dove si può cogliere lo sforzo interpretativo di uno dei più grandi artisti del ‘900 a confronto con uno dei grandi classici europei.”Senza dimenticarne la caratura di artista, siamo soliti associare il nome di Dalí a stravaganze di ogni tipo, alimentate dalla sua sfrenata fantasia e dalla visionaria iconografia che popola la sua arte. Questo immaginario segue anche la realizzazione delle tavole dantesche”, ha spiegato Andrea Kerbacher.

Il premio

Al via la terza edizione del ‘Premio per l’Italiano in Argentina‘ promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, dall’Istituto Italiano di Cultura di Cordoba e dall’Adilli (Associazione Insegnanti e Ricercatori di Lingua e Letteratura Italiana). Il concorso è rivolto a studenti di italiano delle Università e “Profesorados” pubblici di tutta l’Argentina. Collegato al tema della “Settimana della Lingua Italiana nel Mondo”, l’edizione 2021 del Premio è dedicata alla figura di Dante Alighieri. La partecipazione al concorso prevede la stesura di un testo in italiano sul tema “Dante. L’italiano”. Il termine per l’invio degli elaborati – massimo 1500 parole – è il prossimo 5 ottobre. Il vincitore riceverà in premio un biglietto aereo per l’Italia offerto quest’anno dall’IIC di Buenos Aires.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata