Papa: Un numero scandaloso di persone vive in stato indegno

Città del Vaticano, 10 ott. (LaPresse) - "Si potrebbe dire che tutto il male operato nel mondo si riassume in questo: il disprezzo per la vita. La vita è aggredita dalle guerre, dalle organizzazioni che sfruttano l'uomo, leggiamo sui giornali tante cose, dalle speculazioni sul creato e dalla cultura dello scarto, e da tutti i sistemi che sottomettono l'esistenza umana a calcoli di opportunità, mentre un numero scandaloso di persone vive in uno stato indegno

dell'uomo. Questo è disprezzare la vita, cioè uccidere in qualche modo".

Così Papa Francesco nell'udienza generale del mercoledì in piazza San Pietro che, continuando il ciclo di catechesi sui Comandamenti, incentra la sua meditazione su: 'Non uccidere'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata