Il sindaco Beppe Sala riferisce in Consiglio sulla sicurezza

C’è un problema sicurezza a Milano? Dopo le violenze a una decina di ragazze in piazza Duomo della notte di Capodanno e le polemiche scaturite al riguardo, spunta l’aggressione a un vigile in borghese da parte di un gruppo di ragazzi. Sul tema il sindaco di Milano Beppe Sala interverrà domani, lunedì, in apertura di Consiglio comunale.

Nella notte fra venerdì e sabato intorno alle due in via Fra Pacioli angolo Coni Zugna, non lontano dalla Darsena, è nata una colluttazione fra un vigile in borghese e un gruppo di ragazzi, durante la quale sono stati esplosi due colpi di pistola. La polizia locale ha già individuato alcuni componenti del gruppo: al momento tra di loro risultano alcuni maggiorenni in trasferta a Milano e provenienti da fuori regione, almeno uno di Bolzano. La Polizia locale, in contatto con l’Autorità Giudiziaria, sta acquisendo tutte le prove video, testimoniali e ogni ulteriore elemento emerso per arrivare all’identificazione di tutto il gruppo.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, due agenti erano stati mandati in zona per un normale servizio di controllo di tipo informativo perché nei giorni precedenti alcuni cittadini avevano segnalato atti di vandalismo alle auto parcheggiate: uno dei due, intento a osservare un gruppo di ragazzi, è stato da questi avvicinato e accerchiato. L’agente si è qualificato e, continuando ad essere accerchiato, ha esploso un colpo in aria per farli allontanare. L’agente ha provato a risalire in auto, ma è stato aggredito da alcuni componenti del gruppo. Dopo una colluttazione i ragazzi sono riusciti a sottrarre l’arma di servizio all’uomo che ha provato a difendersi e a resistere all’aggressione. Durante la colluttazione è stato esploso accidentalmente un colpo di pistola senza conseguenze per nessuno. Nel mentre il secondo agente di pattuglia ha allertato la Centrale Operativa e sono sopraggiunte altre due pattuglie. Il gruppo si è dato poi alla fuga e ha abbandonato l’arma gettandola sotto un’auto parcheggiata. Il tutto, in pochi minuti. L’agente aggredito, di 61 anni, è stato portato in ospedale dove ha ricevuto le cure necessarie per le lesioni subite ed è stato dimesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata