Libera sceglie di celebrare la Giornata nazionale in ridordo delle vittime innocenti delle mafie, che cade il 21 marzo, insieme ai lavoratori

(LaPresse) Libera sceglie di celebrare la Giornata nazionale in ridordo delle vittime innocenti delle mafie, che cade il 21 marzo, insieme agli operai della Whirlpool nella sede dello stabilimento partenopeo. “Bisogna restituire a queste persone la dignità di lavoratori” ha detto don Tonino Palmese di Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie. “Ci dimentichiamo spesso delle vittime, che invece sono importanti perché rappresentano la cicatrice aperta della realtà da superare e soprattutto rappresentano la memoria” ha spiegato il prefetto Valentini. “Affianchiamo Libera perché riteniamo che il nostro sito sia un presidio di legalità perché in un’area depressa, dove il lavoro scompare, la criminalità cerca spazio” Vincenzo Accurso in rappresentanza delle Rsu della Whirlpool. Presente anche il questore di Napoli, Alessandro Giuliano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata