Proprio nel giorno in cui il movimento Fridays For Future torna a riempire le piazze digitali e reali di tutta Italia

Proprio nel giorno in cui il movimento Fridays For Future torna a riempire le piazze digitali e reali di tutta Italia, una rappresentanza degli oltre 10mila giovani che hanno concepito le proposte alla base della campagna #2021ultimachiamata incontrano i rappresentanti delle istituzioni nazionali e regionali, per presentare le proprie idee rispetto alle strategie di lotta ai cambiamenti climatici e transizione ecologica che saranno definite e attuate nei prossimi mesi.

Oggi dalle 15 la diretta online dell’incontro con i rappresentanti del ministero dell’Ambiente, dell’Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo e delle Regioni Lazio e Marche: “Tante le proposte per contribuire al miglior impiego possibile dei fondi del Next Generation EU”, scrive Oxfam Italia. L’incontro è il risultato della campagna #2021ultimachiamata promossa da Oxfam, che nell’ultimo mese ha raccolto l’adesione di oltre 2 mila cittadini italiani, grazie a un manifesto elaborato a partire dalle proposte di oltre 10 mila giovani. Un’occasione per consegnare i risultati di una mobilitazione che, in quattro settimane, ha raccolto più di 2.500 adesioni tra i cittadini italiani, ma anche raccontare le molte azioni che, nel quadro del progetto finanziato da Aics – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo sono state intraprese a favore dello sviluppo sostenibile sui territori del progetto e che sono culminate nella Marcia online con il clima dello scorso 12 marzo, che ha visto più di 3.500 persone collegate da Trento a Catania in una grande ‘piazza digitale’.

“La campagna #2021ultimachiamata non si ferma, così come non si ferma la necessità di agire contro il cambiamento climatico”, ha detto Elisa Bacciotti, responsabile delle campagne di Oxfam Italia. “Oxfam e le altre organizzazioni che hanno partecipato al progetto si impegneranno nei prossimi mesi, affinché le istanze che i giovani hanno espresso nella campagna siano presenti nei tavoli locali, regionali e nazionali dove si discute di un mondo più giusto, e di come ridurre l’impatto del cambiamento climatico, che sta sempre più mettendo a rischio il presente e il futuro di noi tutti. Insieme ai Fridays For Future in piazza oggi, anche noi chiediamo azioni immediate e concrete perché non c’è più tempo: le risorse per il Next Generation EU possono e devono essere dirette verso la lotta ai cambiamenti climatici e la costruzione di una società più giusta e verde”. Si possono sottoscrivere le proposte della campagna su 2021ultimachiamata.it 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata