L'ipotesi è la produzione di falsi diplomi da parte di istituti di istruzione privata

C’è la produzione di falsi diplomi da parte di istituti di istruzione privata alla base dell’operazione ‘Diacono’ della procura di Vibo Valentia. Oltre alle dieci persone arrestate, figurano altri tredici indagati a piede libero. Tra di loro anche due funzionari pubblici. Si tratta di un ispettore del ministero dell’Istruzione e della dirigente dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria. In entrambi i casi le accuse sono di corruzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata