Le indagini hanno rivelato 30 diversi Paesi problemi di traffico illegale di rifiuti sanitari

L’Europol ha annunciato di aver arrestato 102 persone in diversi Paesi in merito a un’indagine sul corretto smaltimento di rifiuti sanitari. Le indagini hanno rivelato in ben 30 diversi Paesi problemi di traffico illegale, stoccaggio e trasporto di rifiuti sanitari e frodi nelle certificazioni. In Portogallo le ispezioni hanno riguardato oltre duemila aziende, ospedali e centri sanitarli portando a 30 arresti. In un caso, in Spagna, un’azienda tagliava alcuni passaggi nel trattamento dei rifiuti sanitari per risparmiare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata