Il vicepresidente della Commissione Ue intervistato dal giornale tedesco Tagesspiegel

È vero che negli ordini dei vaccini sia a Bruxelles sia negli Stati membri sono stati commessi errori. Ma insisto: un procedimento europeo nell’ordine dei vaccini era anche nell’interesse degli Stati più ricchi”. Così il vicepresidente della Commissione Ue, l’olandese Frans Timmermans, in un’intervista al giornale tedesco Tagesspiegel. Rispondendo poi a una domanda sulla maggiore rapidità della vaccinazione contro il coronavirus nel Regno Unito, Timmermans ha detto: “Guardiamo a che punto saremo a fine aprile. Sono pronto a fare un bilancio alla fine della pandemia. A quel punto potremo vedere cosa abbiamo fatto di sbagliato e cosa di giusto”. 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata