Novartis supporterà Pfizer nella produzione

Il vaccino contro il coronavirus sviluppato da Janssen, casa farmaceutica di proprietà della Johnson & Johnson, che si inietta con una singola dose, ha un’efficacia del 66%. Lo ha annunciato la società, citata da Bbc.

J&J ha fatto sapere che negli Stati Uniti e in altri sette Paesi, il monodose, che è alla fase 3 della sperimenatazione, si è rivelato efficace nel complesso al 66% nel prevenire malattie da moderate a gravi e molto più protettivo, 85%, contro i sintomi più gravi. Si sono presentate alcune variazioni geografiche. Il farmaco ha funzionato meglio negli Stati Uniti, con un’efficacia del 72% contro il Covid-19 da moderato a grave, rispetto al 57% in Sudafrica, contro la variante del virus più contagiosa. Si tratta di risultati preliminari di uno studio su 44mila volontari che non è ancora stato completato. È sicuramente valsa la pena di scommettere su una singola dose”, ha riferito all’Associated Press il dottor Mathai Mammen, capo della ricerca globale per l’unità farmaceutica Janssen di J&J.

Intanto la casa farmaceutica svizzera Novartis ha annunciato oggi di aver firmato “un accordo iniziale per sfruttare la sua capacità e capacità di produzione al fine di affrontare la pandemia da Covid-19 supportando la produzione del vaccino Pfizer-BioNTech”. L’accordo vedrà Novartis utilizzare i suoi impianti di produzione asettica nella sede di Stein, in Svizzera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata