Via libera dell'Agenzia europea del farmaco per persone sopra i 18 anni. Speranza: "E' una notizia incoraggiante"

L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha dato il via libera al vaccino AstraZeneca contro il Covid-19. Nella nota diffusa, Ema chiarisce di aver “raccomandato di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per il vaccino”, per le “persone a partire dai 18 anni di età”.

Una notizia “incoraggiante”, ha scritto il ministro per la Salute Roberto Speranza su Facebook. “La battaglia contro il virus è ancora complessa, ma avere a disposizione un altro vaccino efficace e sicuro ci da più forza nella campagna di vaccinazione”, scrive in un post il ministro. 

La maggior parte dei partecipanti ai test condotti “aveva un’età compresa tra i 18 ei 55 anni. Non ci sono ancora abbastanza risultati nei partecipanti più anziani (oltre i 55 anni) per fornire una cifra su quanto bene funzionerà il vaccino in questo gruppo. Tuttavia, è prevista protezione, dato che una risposta immunitaria è stata osservata in questo gruppo di età e sulla base dell’esperienza con altri vaccini; poiché esistono informazioni affidabili sulla sicurezza in questa popolazione, gli esperti scientifici dell’Ema hanno ritenuto che il vaccino possa essere utilizzato negli anziani. Si attendono maggiori informazioni dagli studi in corso, che includono una percentuale maggiore di partecipanti anziani”, precisa l’agenzia.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata