"Non abbiamo più niente da perdere, siamo aperti da otto anni ma questa è la nostra fine"

(LaPresse) Multe e lacrime a Torino durante la protesta dei ristoratori #ioapro, contro le misure restrittive del governo: la titolare di un locale della città è stata sanzionata dalle forze dell’ordine proprio perché ha tenuto il suo locale aperto, servendo la cena ad alcuni clienti affezionati.  “Stasera apriamo perché non ce la facciamo più: le tasse e gli affitti continuano ad arrivare”, spiega la titolare di un ristorante torinese. “Il virus c’è ed è giusto rispettare i Dpcm – rinosce – ma tenerci chiusi è sbagliato, come si rispettano le regole alle poste o nei supermercati possiamo farlo anche qui”. “Non ce la faccio più”, dice la ristoratrice in lacrime. “Questa è la nostra fine”, conclude.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata