(LaPresse) – Gerusalemme semideserta nel primo vero giorno di lockdown, il terzo in Israele dall’inizio della pandemia. Serrande dei negozi abbassate e poca gente per le strade della capitale. La chiusura ha preso il via domenica pomeriggio ma è lunedì che si vedono gli effetti del provvedimento voluto dal premier Netanyahu per arginare l’incremento di casi di Covid-19 nel paese ebraico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata