I ministri in una lettera: "Ci riserviamo, in mancanza, di intraprendere ogni iniziativa, anche giudiziaria, per garantire l'uniforme applicazione delle misure volte alla gestione dell'emergenza"

L’annunicta diffida al governatore Marsilio per l’ordinanza con cui la regione Abruzzo è sucita daòlla zona rossa è arrivata. “La invitiamo e diffidiamo a revocare ad horas l’ordinanza regionale n. 106 del 6 dicembre 2020, ricordandoLe le gravi responsabilità che potrebbero derivare dall’applicazione delle misure da Lei introdotte riguardo alla salute dei cittadini abruzzesi. Ci riserviamo, in mancanza, di intraprendere ogni iniziativa, anche giudiziaria, per garantire l’uniforme applicazione delle misure volte alla gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e salvaguardare, in particolare, il bene primario della salute delle persone”, scrivono i ministri della Salute Roberto Speranza e per gli Affari Regionali Francesco Boccia in una lettera indirizzata al governatore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata