La Regione Piemonte è pronta a rivalersi su Sanofi, l’azienda vincitrice della gara per la fornitura dei vaccini anti influenzali. Sanofi è infatti in ritardo rispetto alle consegne richieste dalle Regione, come spiega l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi. “Sono state consegnate, tra medici di base e Asl, oltre 900mila dosi di vaccino, di cui 840mila ai medici di base – spiega Icardi – Sono state vaccinate già 640mila persone, quindi già di più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Complessivamente nel 2019 ne abbiamo vaccinati 713mila. Ma ne abbiamo acquistati dalla ditta Sanofi 1 milione 320mila. Quindi siamo ancora in attesa di ulteriori 400mila dosi di vaccino che solleciteremo stante le difficoltà che ci hanno rappresentato di consegna. Le consegne stanno avvenendo col contagocce e i nostri legali stanno agendo nei confronti della ditta Sanofi che ha vinto la gara d’appalto per cui procederemo in questo senso”. Anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio chiede tempi certi a Sanofi e pretende che l’accordo venga rispettato fino alla consegna dell’ultima dose.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata