Il big match si gioca domenica sera all'Allianz. Domenica anche Atalanta-Napoli. Rossoneri in posticipo lunedì sera. Negli stadi torna la capienza al 100%

Dopo una settimana difficile, con un’eliminazione dal Mondiale ancora da smaltire, l’Italia calcistica cerca conforto e rifugio nella Serie A. Che riparte per il rush finale tra sfida scudetto e lotta salvezza, senza dimenticare la qualificazione alle coppe. Otto giornate – nove per chi deve disputare i recuperi che hanno finalmente una data – tutte da vivere fino all’epilogo del 21-22 maggio. Le gare di questo weekend però ricoprono un’importanza capitale soprattutto ai piani alti della classifica, con un derby d’Italia da dentro o fuori nella corsa al tricolore e la complicata sfida del Napoli sul campo di un Atalanta comunque con la testa ai quarti di Europa League con il Lipsia. Il Milan aspetta e spera, dal momento che scenderà in campo per ultimo – lunedì sera contro il Bologna – conoscendo già i risultati delle rivali. Pioli confida di poter incrementare il vantaggio di tre lunghezze sulle inseguitrici in un turno sulla carta favorevole al ‘Diavolo’.

La sosta ha permesso a molte squadre di recuperare pedine importanti e di azzerare i valori. L’Inter, reduce da sette punti in sette partite, si troverà davanti una Juve affamata, forte dei sedici risultati utili di fila in campionato. Chi perde è tagliato fuori dalla lotta scudetto, un pareggio servirebbe poco a entrambe. Ecco perché il destino di questa Serie A passa anche dallo scontro diretto dell’Allianz Stadium. I due tecnici possono sorridere: Simone Inzaghi ha recuperato Brozovic, Massimiliano Allegri potrà contare su Chiellini e Zakaria oltre che su un Dybala finalmente a pieno regime, anche se la Joya sembra destinata alla panchina. Il big match di domenica sera a Torino sarà preceduto di qualche ora da un altro scontro diretto, quello tra l’Atalanta (Muriel è destinato alla panchina) e il Napoli orfano dello squalificato Osimhen ma con Anguissa e Fabian Ruiz di nuovo a disposizioni. Partite di cartello che potrebbero permettere al Milan di allungare nel posticipo di lunedì sera contro il Bologna in un San Siro che corre verso il sold out, nel primo weekend con la capienza negli stadi nuovamente al 100%.

La giornata comunque si aprirà sabato alle 15 con lo scontro salvezza cruciale tra Spezia e Venezia. La squadra di Zanetti – in crisi nera – è reduce da quattro ko consecutivi ed è precipitata in zona retrocessione, da cui invece vogliono allontanarsi ulteriormente i liguri, che in caso di vittoria allungherebbero a +10 e si ritroverebbero con un piede e mezzo in Serie A. In zona Europa sfide importanti per Lazio, che ospita il Sassuolo dopo esser stata travolta nel derby, e Fiorentina, che riceve l’Empoli nel derby toscano. Gare che promettono gol e scintille considerando lo spirito delle quattro squadre impegnate. La Roma, ancora in corsa nella Conference League, sarà impegnata a ‘Marassi’ contro la Sampdoria ma rischia di dover fare ancora una volta a meno di Zaniolo, fermato da un problema muscolare. Mourinho vuole riprendere il filo lasciato due settimane fa che ha visto la sua squadra risalire fino al quinto posto in coabitazione con l’Atalanta. Completano il programma Salernitana-Torino, Udinese-Cagliari e Verona-Genoa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata