El Tucu riabbraccia Inzaghi: operazione da 31 milioni di euro. Torreira ufficiale alla Fiorentina

Joaquin Correa è pronto a riabbracciare Simone Inzaghi. L’attaccante è atterrato ieri pomeriggio a Milano per iniziare l’avventura con l’Inter. Nelle prossime ore ‘El Tucu’, ingaggiato dalla Lazio, sosterrà le tradizionali visite mediche tra Humanitas e Coni. Successivamente firmerà il contratto che lo legherà ai colori nerazzurri per quattro anni. Correa arriva in prestito oneroso con obbligo di riscatto al primo punto conquistato nel 2022 e bonus in caso di qualificazione Champions. Un’operazione dal valore complessivo di 31 milioni. Ma l’ingaggio dell’argentino non sembra frenare quello di un altro attaccante. La pista che porta ad Andrea Belotti del Torino si è ormai raffreddata, mentre resta calda quella che conduce a Gianluca Scamacca del Sassuolo, che piace anche al Verona. Intanto è ufficiale la cessione in prestito di Andrea Pinamonti all’Empoli.

Sempre a proposito di attaccanti, gli ultimi giorni di mercato si preannunciano roventi sull’asse Parigi-Madrid. Il Psg, dopo aver rifiutato i 160 milioni offerti dal Real per Kylian Mbappé, ha commentato pubblicamente la vicenda per bocca del ds Leonardo. “Se vuole andarsene, lo farà alle nostre condizioni”, ha tuonato il brasiliano, accusando il club spagnolo. “Il suo comportamento – ha aggiunto – è irrispettoso, inaccettabile, ed è illegale fare offerte a un anno dalla fine del contratto di Kylian e sette giorni dalla chiusura del mercato. Questa offerta è molto lontana dal valore di Kylian, non è sufficiente”. Stando a ‘L’Equipe’, il Psg sarebbe disposto a dare il via libera al trasferimento per 200 milioni. La ‘palla’ passa ora al Real. Se, alla fine, si consumerà il divorzio, il club di Ligue 1 non dovrebbe però virare su Cristiano Ronaldo, bensì sul 24enne attaccante brasiliano dell’Everton Richarlison, grande amico di Neymar. Anche se Leonardo ha assicurato che “non abbiamo mai pensato a un piano B in caso di partenza di Kylian”. A questo punto, per CR7 sembra aprirsi lo scenario inglese: a maggior ragione perché oggi Harry Kane, oggetto del desiderio del Manchester City, ha annunciato che resterà ancora al Tottenham. Si vedrà se il club di Guardiola è intenzionato ad affondare il colpo per il portoghese, anche se la trattativa è complicata e i tempi sono stretti. La Juve è pronta a discutere di una cessione sulla base di una trentina di milioni. Ai bianconeri peraltro piace un gioiello del City, Gabriel Jesus, ma gli inglesi lo dichiarano incedibile.

L’Atalanta ha ceduto in prestito al Verona il croato Bosko Sutalo e per l’attacco ha messo nel mirino Domenico Berardi del Sassuolo. Sul nazionale azzurro c’è anche l’interesse della Fiorentina che intanto oggi ha ufficializzato l’arrivo di Lucas Torreira in prestito dall’Arsenal e pensa a Borja Mayoral della Roma. Nelle ultime settimane Berardi è stato anche accostato al Milan che oggi ha annunciato l’ingaggio di Pietro Pellegri dal Monaco. Dalla Ligue 1 arriva in Italia anche Toma Basic, da ieri ufficialmente un giocatore della Lazio. Il club biancoceleste comunica di aver perfezionato l’acquisizione definitiva del giocatore croato, proveniente dal Bordeaux. E fa spesa in Francia anche lo Spezia, con l’attaccante classe 2000 Janis Antiste, in arrivo dal Tolosa. In Ligue 1 potrebbe invece finire Adam Ounas, richiesto dal Marsiglia: la trattativa con il Napoli è ben avviata. Il Bologna ha ufficializzato due operazioni di mercato in uscita. L’attaccante Simone Rabbi è stato ceduto al Piacenza, il difensore Stefano Denswil al Trabzonspor Kulubu. Entrambi si trasferiscono a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022. Saluta il Torino il difensore Lyanco, ceduto al Southampton dai granata a titolo definitivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,