Le parole che sono diventate marchio del club bianconero furono pronunciate per la prima volta negli anni 30 del secolo scorso da Henry Russel, allenatore di football americano di UCLA

“Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”. La frase simbolo di Giampiero Boniperti è rimbombata ovunque giovedì 18 giugno, giorno in cui l’ex presidentissimo della Juventus è morto a 92 anni. Parole che hanno accompagnato ogni vittoria bianconera e che sono diventate un marchio di fabbrica dei tifosi della Vecchia Signora. Ma questa famosissima frase non ha il “copyright” di Boniperti. La storia racconta che gli fu suggerita da Piero Bianco, responsabile delle relazioni esterne della Juventus dal 1988 al 1994. Lo stesso Bianco la mutuò dallo sport americano.

Il copyright è di Henry Russel “Red” Sanders

Il primo a usarla – già nella prima metà del secolo scorso – sembra fosse stato Henry Russel “Red” Sanders, allenatore della squadra di football americano di UCLA (University of California Los Angeles). “Winning isn’t everything; it’s the only thing“, sono le parole con le quali Red Sanders caricava i suoi giocatori e che sono state anche riprese nel film del 1953 “Trouble Along the Way”. Si pensa che le pronunciò per la prima volta addirittura nel 1930. 

A rendere ancora più leggendaria la citazione ci pensò Vince Lombardi, mitico allenatore di football americano. E probabilmente proprio da Vince Lombardi queste parole sono arrivate alle orecchie prima di Piero Bianco e quindi di Giampiero Boniperti che le rese immortali per il mondo Juventus e più in generale per lo sport italiano. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata