Domenica 15 Aprile 2018 - 17:15

Serie A, Verdi-Nagy esaltano il Bologna ed inguaiano il Verona: 2-0

La squadra di Donadoni allontana la zona calda e riaggancia il Genoa in 11esima posizione

Bologna vs Hellas Verona

Tre punti per scrollarsi di dosso la paura, allontanare la zona calda e riagganciare il Genoa in 11esima posizione. E' servito al Bologna il ritiro imposto da Donadoni: battuto e inguaiato un Verona che resta penultimo a -3 dalla Spal che occupa la quartultima posizione. Un gol per tempo, e successo ampiamente meritato. C'è voluta una prodezza di Verdi, una magica punizione di sinistro con palla all'angolino, per far cadere il bunker del Verona in un primo tempo dove il Bologna ha attaccato di più sprecando troppo, contro un Verona appena diligente cui però la fantasia di Cerci e la buona volontà di Fares non sono stati sufficienti per rispondere a tono alle iniziative dei locali.

 

Le prove generali gli emiliani le avevano fatte prima del quarto d'ora, con una sassata di Masina di poco a lato e una botta di prima di Dzemaili, ben servito da Palacio, che aveva costretto Nicolas a un grande intervento. L'occasione giusta arriva al 30' quando Verdi, messo giù da Fares al limite dell'area di rigore, indovina la parabola perfetta con Nicolas che non vede neanche partire il tiro e resta immobile tra i pali. La scossa il Verona la sente e la dà Cerci che dopo una bella discesa elude due avversari e dà l'illusione ottica del gol con un tiro che si spegne sull'esterno della rete. E' un fuoco di paglia perchè è sempre il Bologna a fare la partita e solo la sfortuna nega il raddoppio al 42' quando Palacio intercetta un rinvio corto di Vukovic, ma il palo gli nega la gioia del gol. Prima del riposo è ancora un colpo di reni di Nicolas a salvare la porta scaligera su botta da fuori di Pulgar.

E' un altro Verona quello della ripresa, più intraprendente e cattivo, ma il Bologna non si fa spaventare. Palacio e Verdi sono due spine nel fianco, la difesa regge e Mirante prende pochissimi rischi. Il più clamoroso con un bel tiro dalla distanza di Fares al 90' ma a chiudere i giochi definitivamente arriva il raddoppio proprio nel recupero. Al 94' è Nagy, che da pochi minuti era entrato al posto di Poli, a ribadire in rete una respinta di Nicolas sul tiro a botta sicura di Destro. Finisce 2-0 e per il Verona si fa sempre più dura.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Hellas Verona - Sassuolo

Sassuolo sbanca il Bentegodi: Verona all'inferno

La squadra di Iachini compie forse il passo decisivo verso la salvezza

Sampdoria - Bologna

Samp, Zapata trova punti d'oro per l'Europa. Bologna sfortunato

Il colombiano regala ai blucerchiati la vittoria a pochi secondi dalla fine. Partita non bella dominata dalle difese

Benevento vs Atalanta

Juve stop a Crotone, Napoli fatica ma vince: campionato riaperto

Dopo l'anticipo tra Inter-Cagliari di martedì, tutte le altre squadre si sfidano nella giornata di mercoledì 18 aprile