Domenica 18 Marzo 2018 - 17:30

Serie A, ElSha-Nainggolan: Crotone ko, Roma tiene passo Champions

I giallorossi agguantano i tre punti. Ma che fatica!

Crotone - Roma

Per pensare al Barcellona in Champions c'è tempo: il rischio che la supersfida con Messi e Suarez potesse distrarre la Roma era reale, ma dopo aver ritrovato la strada giusta anche in campionato sarebbe stato un autogol per i giallorossi perdere terreno a Crotone. Il ds Monchi aveva chiesto alla squadra di mostrare lo stesso volto in Europa e in campionato e i risultati si sono visti, anche se non è stata una passeggiata, anzi. Battuto allo Scida un Crotone che avrebbe voluto ripetere l'impresa (e la prova gagliarda) fatta con la Samp, ma la Roma ha dovuto sudare quasi tutto il primo tempo per mettere la gara sui binari graditi e nella ripresa ha dovuto difendere con i denti il vantaggio prima del raddoppio salva-tutti di Nainggolan. Il volto era lo stesso (o quasi) della versione in coppa ma la squadra no, perché Di Francesco cambia più di mezza formazione, con sei novità: Bruno Peres, Juan Jesus, Pellegrini, Gonalons, Gerson ed El Shaarawy al posto rispettivamente di Florenzi, Manolas, Strootman, De Rossi, Under e Perotti.

L'avvio è di marca ospite ma la supremazia territoriale, piuttosto netta, non fa rima con occasioni da rete limpide. Ci prova Nainggolan, capitano per l'occasione, che spaventa Cordaz al 12' con un destro potente dal limite che sorvola la traversa. Prima si era messo in evidenza El Shaarawy con il destro, trovando due volte il muro della difesa rossoblù. Zenga al 22' perde Nalini, infortunato e costretto a lasciare il posto a Barberis e il Crotone si vede per la prima volta in area romana con Stoian che, da posizione defilata sulla sinistra, raccoglie un rinvio debole di testa di Fazio e calcia al volo, senza centrare però lo specchio della porta. Al 29' Roma pericolosa con uno scambio tra Dzeko e Peres, che riceve dopo l'uno-due con il bosniaco, entra in area ma sbaglia nell'allargare a sinistra verso El Shaarawy. E' l'anticamera del gol che arriva al 39'. Pellegrini allarga a sinistra per lo scatenato Kolarov, (tra i migliori) che di prima crossa in area sui piedi di El Shaarawy, bravo a deviare di prima intenzione in rete la palla da posizione molto ravvicinata per il sesto gol stagionale. La replica del Crotone non si fa attendere. Al 41' parte Stoian sul filo del fuorigioco, prova con un controllo a superare e a mandare fuori tempo Alisson che però è bravo a non farsi cogliere di sorpresa e a uscire sulla palla. Prima del riposo altro brivido con Kolarov che rischia l'autorete con una deviazione maldestra su un cross dalla sinistra di Stoian. Solo angolo per il Crotone.
 

Nella ripresa nervi tesi, Zenga si fa espellere per reiterate proteste dopo un fallo non concesso ai suoi e poco dopo la Roma va vicinissima al raddoppio. Fa tutto Nainggolan, palla indietro per Dzeko che spara addosso a Cordaz. Il Crotone non sta a guardare e si divora l'occasione del pari. Dopo aver rubato palla a Fazio, Trotta si presenta a tu per tu con Alisson, che lo ipnotizza e ribatte il suo tiro. Stoian poi si trova la palla sui piedi e prova a segnare con un pallonetto, sbagliando però le misure. E' il momento più difficile per la Roma che rischia ancora: su passaggio di Ricci Stoian è tutto solo in area ma tira debolmente. Alisson ringrazia e blocca. A cacciare i fantasmi, a poco più di un quarto d'ora dal 90', ci pensa Nainggolan che riceve al limite dell'area, si posta la palla sul sinistro e calcia sul palo lontano: Cordaz non ci arriva. Finale convulso col Crotone che non ci sta e ci prova ancora ma dopo un miracolo di Fazio che salva sulla linea su un tiro del neo-entrato Simy finiscono energie mentali e fisiche. E anche la gara, col successo per 2-0 della Roma.

Scritto da 
  • LaPresse/Italia Media
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spal - Roma

Serie A, Champions non distrae la Roma: giallorossi calano tris in casa Spal

Successo che rappresenta anche un'iniezione di fiducia in vista dell'attesissimo appuntamento di martedì ad Anfield contro il Liverpool

AS Roma, Eusebio Di Francesco in conferenza stampa

Roma, Di Francesco: "Liverpool? Testa a Spal, dubbio Dzeko-Schick"

Prima della Champions c'è da mettere in saccoccia i punti per continuare la corsa al terzo posto

FBL-ITA-SERIEA-ROMA-GENOA

La Roma difende il terzo posto. Genoa battuto, ma grazie Alisson

I gialorossi vanno avanti 2-0 (Uder e autogol di Zukanovic), poi accorcia Lapadula. E il portierone ferma Pepito Ros