Martedì 13 Marzo 2018 - 12:15

Salvini: "Mai nella vita governerò con Renzi, no al governo con chiunque"

Obiettivo: diminuire le tasse in Italia fino a portarle al 15%. "Pronti ad ignorare tetto deficit del 3%"

Matteo Salvini alla scuola di formazione politica di Milano

"Spero di guidare il Paese stando al nostro programma, senza fare inciuci, mai nella vita governerò con Renzi. Onore, onere e responsabilità. Il centrodestra ha vinto con 12 milioni voti. La Lega è il primo partito al nord. Abbiamo l'onere di governare. Non ho le smanie di andare al governo con chiunque, se per andare al governo devo portare chi è stato bocciato al voto, allora no". Mette le cose in chiaro, il leader della Lega Matteo Salvini, in conferenza stampa da Strasburgo al Parlamento Europeo. "Governiamo se siamo in condizioni di attuare il nostro programma. Se c'è la maggioranza che parte dal programma di centrodestra e senza raccogliere partiti, ma raccogliendo adesioni da altri parlamentari che si impegnino per iscritto sul programma, allora bene", ha aggiunto Salvini.

Il suo obiettivo è "diminuire le tasse in Italia fino a portarle al 15%. Al governo riporteremo al centro gli uomini e il lavoro. E' stata aumentata l'età pensionabile. Abbbiamo perso il controllo della metà delle aziende italiane. Noi vogliamo fare l'esatto contrario: diminuiremo le tasse in Italia, portandole al 15%. Proporremo una pace fiscale degli italiani con il Fisco", ha precisato il leader della Lega. 

E ancora. Il leader della Lega non usa mezzi termini per indicare la posizione del suo partito sul rispetto dei paletti di Bruxelles sui conti pubblici. In merito al rispetto del tetto 3% del deficit/Pil, Salvini ritiene che tale vincolo fa parte delle regole e "saremo contenti di rispettarlo, ma se bisogna trovare 31 miliardi per non aumentare l'Iva e le accise, allora non lo rispetteremo e contratteremo con Bruxelles un modo reciproco".

Loading the player...

Tema immigrazione. Salvini pretende "politiche più serie" al riguardo e "con la Lega al governo ci saranno meno sbarchi e più espulsioni". "Macron sta copiando di brutto il programma di Marine Le Pen, quando dice che per i migranti economici non c'è futuro. Basta andare a Parigi dal campione dell'europeismo, Macron. La Costituzione italiana impedisce che gli italiani votino sui trattati internazionali, la modifica della Costituzione sarò oggetto dei prossimi 5 anni di governo". Poi ha continuato: "La modifica della Costituzione non è all'ordine del giorno domani mattina, perché non si può fare".

A rispondere a Salvini ci ha pensato il senatore dem Andrea Marcucci: "Vorrei tranquilizzare Matteo Salvini, non c'è alcun desiderio del Pd e comunque nessuna possibilità che il Pd si allei con lui. Il leader della Lega cerchi di fare un governo con i suoi simili, per noi resta e resterà un avversario".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Salvini ospite a Porta a porta

Migranti, Salvini: "Ong non metteranno più piede nei porti italiani. Lifeline vada in Olanda"

Il ministro dell'Interno: "Questa nave non rispetta le regole. Fate il giro un po' largo"

Matteo Salvini riceve il Ministro dell'interno e il vice Cancelliere austriaco al Viminale

I molti Salvini sui migranti e la Ue: duro, durissimo, aperto, ottimista

Ieri sera sembrava che Conte non sarebbe andato al vertice Ue. Questa mattina si apprende che ci andrà e che il vicepremier è ottimista

Roberto Saviano a Lettere e Filosofia di Roma Tre

Salvini avverte Saviano: "Sulla sua scorta si valuterà per capire se corra ancora rischi”

Il ministro dell'interno dopo le critiche dello scrittore sulla gestione dei migranti: "Le autorità competenti analizzeranno come si spendono i soldi degli italiani. Gli mando un bacione"

Alessandro Di Battista ospite di "Otto e Mezzo"

Dov'è finito il "Dibba"? I silenzi americani del pasionario del M5S

Su questioni a lui care (migranti e Rom) è stato zitto. Eppure potrebbe "disturbare" Salvini. Forse una strategia per minare Di Maio?