Martedì 21 Febbraio 2017 - 09:15

Pd, parla Prodi: Questo è un suicidio, sono triste ma non mi rassegno

Oggi direzione dei dem al Nazareno

Pd, parla Prodi: Questo è un suicidio, sono triste ma non mi rassegno

Sarà la direzione del Pd, oggi al Nazareno, a verificare lo stato di salute del partito, per capire quanto sia o meno compromesso e quanto sia vicina la scissione. Nel frattempo anche il padre nobile, Romano Prodi,  ha detto la sua sulle vicende dei dem "Sono angosciato" ha sottolineato in un colloquio con Repubblica. "Non sono in grado di dire nulla sul Partito democratico", esordisce, per poi dichiarare: "Nella patologia umana c'è anche il suicidio", facendo riferimento a una possibile scissione. "Faccio decine di telefonate, certo non sono indifferente alla scissione. Colloqui privati, tali rimangono", spiega il fondatore dell'Ulivo e dello stesso Pd. Rassegnarsi? "Non esiste - ribadisce - Semmai, mi intristisco. E se è vera la crisi di sistema che abbiamo descritto, va affrontata, combattuta, sconfitta. Io non mi rassegno affatto". Il Professore cerca di fermare l'onda della scissione. Adesso il punto è salvare il Partito democratico. "La soluzione, per poi rimettersi insieme, non può certo essere la frammentazione", conclude Prodi.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"