Martedì 06 Settembre 2016 - 07:15

Duterte insulta Obama: annullato incontro Usa-Filippine

Il presidente asiatico si era scagliato contro l'omologo americano: "Figlio di p..., te la farò pagare"

Duterte insulta Obama: annullato incontro Usa-Filippine

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, non si incontrerà in Laos il suo omologo filippino, Rodrigo Duterte, come previsto. Lo ha annunciato oggi la Casa Bianca dopo le tensioni diplomatiche tra i due sulla controversa campagna anti-droga da parte del leader delle Filippine. "Il presidente Obama non terrà l'incontro bilaterale con il presidente Duterte", ha detto il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Ned Price, in un dichiarazione rilasciata a Washington. "Invece - ha proseguito - si incontrerà con il presidente della Corea del Sud Park (Geun-hye) nel pomeriggio del 6 settembre", un incontro non previsto dalla Casa Bianca.

"Quello che ho fatto è chiedere la mia squadra di parlare con il gli omologhi filippini per capire se questo possa essere il momento giusto per avere colloqui costruttivi", ha detto Obama in una conferenza stampa al termine del vertice del G20 a Hangzhou, in Cina. Duterte aveva insultato Obama per quelle che ritiene essere sue ingerenze nella controversa campagna anti-droga, che ha ucciso più di 2.000 persone dal giugno nelle Filippine. "Devi essere rispettoso, figlio di p..., te la farò pagare", aveva detto Duterte in conferenza stampa riferendosi a Obama. Obama ha risposto solo che Duterte "è un tipo stravagante" e ha espresso preoccupazione per la sua campagna di esecuzioni extragiudiziali.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800

TURKEY-US-POLITICS-JUSTICE-RELIGION-DIPLOMACY

Turchia, respinta nuova richiesta di rilascio del pastore Usa

Washington minaccia nuove sanzioni. Ankara replica: "Pronti a reagire"

Jena, Angela Merkel alla conferenza "Citizens' dialogue on the future of Europe"

Migranti, Berlino: "Accordo con Grecia, intesa vicina anche con Italia"

Al centro i respingimenti al confine dei profughi che abbiano già chiesto asilo in altri Paesi europei