Venerdì 02 Settembre 2016 - 12:00

Charlie Hebdo, vignetta irride vittime del terremoto italiano

"Terremoto all'italiana: penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne"

Charlie Hebdo, vignetta irride vittime del terremoto italiano

Il settimanale francese Charlie Hebdo ha pubblicato una vignetta dedicata al terremoto che ha colpito, dieci giorni fa, l'Italia. 'Sisma all'italiana: penne al pomodoro, penne al gratin, lasagne' è la didascalia a corredo di un disegno che mostra due superstiti insaguinati e feriti, accostati rispettivamente alle penne al pomodoro (il sangue) e al gratin (le ferite), e una pila di morti sepolti da macerie, in un'immagine che ricorda gli strati delle lasagne. La vignetta, apparso sul numero in edicola e firmata dal vignettista Felix, ha scatenato polemiche sui social network. Su Twitter c'è già chi pubblica l'immagine a fianco della scritta 'Io non sono Charlie', riprendendo e rivedendo lo slogan 'Je suis Charlie' che era stato usato in solidarietà all'attacco terroristico che colpì la redazione del settimanale a Parigi, il 7 gennaio 2015, in cui furono uccise 12 persone.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Carminati: Non è mai terminata la guerra del mondo contro di me

Carminati: Non è mai terminata la guerra del mondo contro di me

"C'era una guerra negli Anni Settanta, noi stavamo in guerra con il resto del mondo fino a quando non mi hanno sparato"

Sgominata una cellula jihadista nel centro di Venezia: voleva colpire il ponte di Rialto

Sgominata una cellula jihadista nel centro di Venezia: voleva colpire il ponte di Rialto

Blitz notturno ai danni di kosovari con un regolare permesso di soggiorno: tre le persone arrestate, dodici perquisizioni

Fisco, sono oltre 8300 gli evasori totali scoperti nel 2016

Fisco, sono oltre 8300 gli evasori totali scoperti nel 2016

Di questi il 35% è stato denunciato per responsabilità penali

Tensioni al cantiere Tap, portato via di forza sindaco di Melendugno

Scontri al cantiere Tap, portato via di forza sindaco Melendugno

Continua la protesta contro il gasdotto in Puglia