Martedì 30 Agosto 2016 - 15:15

Brasile, corteo pro Rousseff blocca strada di accesso a San Paolo

Oggi il Senato ha cominciato la sessione sull'impeachment: domani il voto

Brasile, corteo pro Rousseff blocca strada di accesso a San Paolo

Una manifestazione a favore della presidente sospesa del Brasile Dilma Rousseff ha bloccato diverse parti della Marginal Tietê, una delle principali via e di accesso alla città brasiliana di San Paolo, dove già ieri si erano tenute proteste culminate con l'intervento della polizia. Il corteo di oggi è stato realizzato dal Movimiento de los Trabajadores Sin Techo (Mtst), che chiedono che venga restituito l'incarico a Rousseff, che affronta il giudizio del Senato nell'ambito della procedura di impeachment.

Si è aperta al Senato brasiliano la sessione che porterà al voto, previsto per domani, sulla destituzione della presidente. A dirigere i lavori è il presidente del Supremo tribunale federale, Ricardo Lewandowski, garante costituzionale del processo che Rousseff definisce golpe e che comincerà con un dibattito tra difesa e accusa. Questo potrebbe durare circa cinque ore e sarà l'ultima opportunità in cui le due parti, contraria e favorevole all'impeachment, potranno tentare di convincere l'assemblea plenaria. Se Rousseff otterrà la fiducia del Senato, recupererà la presidenza immediatamente. In caso di voto favorevole alla destituzione, invece, la guida del Paese passerà a Michel Temer, ex vice di Rousseff e dal 12 maggio presidente ad interim. In questo caso, Temer resterà in carica fino al 1° gennaio del 2019, quando consegnerà l'incarico al vincitore delle presidenziali in programma per l'ottobre 2018.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump visits Florida hospital to pay respects after shooting

Sparatoria in Florida, Trump visita i sopravvissuti. Bufera su Fbi

Il presidente Usa e sua moglie in ospedale dai feriti della strage nel college. Bureau ha ammesso di aver ricevuto due segnalazione sul killer e di non aver indagato

Aumenta la paura per i continui attacchi di Boko Haram in tutta la regione del lago CiadMSF ha integrato il supporto psicologico alle attività mediche

Nigeria, attacco kamikaze attribuito a Boko Haram: 19 morti, 70 feriti

Tre uomini si sono fatti esplodere in un mercato di pesce nel nordest del Paese

MEXICO-MEXICO CITY-EARTHQUAKE-RESCUE

Messico, torna paura terremoto: scossa 7.2. Precipita elicottero: 13 morti

Lo scorso settembre due forti scosse avevano causato la morte di 465 persone