Domenica 15 Ottobre 2017 - 20:45

Asia Argento rivela: "A 16 anni un regista e attore italiano mi molestò"

E su Weinstein dice: "Era un orco, un predatore seriale"

Nuove rivelazioni di Asia Argento dopo quelle legate al caso Weinstein. L'attrice stavolta sceglie Twitter per parlare di un nuovo episodio di molestie subite. "#quellavoltache un regista/attore italiano tirò fuori il suo pene quando avevo 16 anni nella sue roulotte mentre parlavamo del "personaggio"", scrive sul suo profilo. 

 

 

Oggi la figlia del regista horror Dario, in un'intervista a La Stampa, è tornata anche sulle violenze commesse dal produttore di Hollywood, definito "un orco". "Io mi sono opposta dieci, cento, mille volte a Harvey Weinstein - ha raccontato - Mi ha mangiata. Un orco in mezzo alle gambe è un trauma. Io ero una ragazzina. Questa è una cosa che ricordo ancora oggi. Una visione che mi perseguita. Non c'è bisogno di legare le donne, come dice qualcuno, perché ci sia violenza". "Weinstein era un predatore seriale. L'ha fatto con centinaia di donne. Se lo scandalo non è uscito prima, è perché lui insabbiava tutto. Ha pagato non solo donne, ma anche giornali e giornalisti".
La cosa che però l'ha sconvolta di più sono stati gli attacchi delle donne. "Non ho ricevuto nessuna critica per il mio comportamento in nessun altro Paese... nessuno si permette di fare 'victim blaming', di colpevolizzare le vittime. Nessuno all'estero. Guardi invece che cosa stanno facendo in Italia contro noi vittime".

LONDRA INDAGA SU WEINSTEIN. Intanto la polizia di Londra sta indagando su tre nuove denunce di aggressione sessuale a carico di Weinstein. Secondo quanto riferisce la Bbc, si tratta di violenze che risalirebbero a 2010 e 2011 a Westminster e al 2015 a Camden. Le indagini su questi casi si aggiungono a quella relativa a una presunta aggressione da parte di Weinstein ai danni di una donna negli anni '80. La polizia precisa che in relazione a queste accuse non sono stati effettuati arresti. Anche la polizia di New York sta indagando su denunce relative a Weinstein, che includono quella di stupro e aggressione sessuale. Oltre 20 donne, fra cui diverse attrici come Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow, Asia Argento e Rose McGowan, hanno accusato il produttore di molestie e aggressioni sessuali.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cinema, nasce categoria film "non adatti ai minori di 6 anni"

Nuove tutele per i più piccoli: anche le pubblicità in sala dovranno adattarsi

FILE PHOTO: John Lasseter Chief Creative Officer of Walt Disney and Pixar Animation Studios during the North American International Auto Show in Detroit

Molestie, il capo della Pixar John Lasseter lascia per sei mesi: "Chiedo scusa"

Due collaboratori a "Toy Story 4" avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'