Leclerc chiude solamente al sesto posto, Sainz quarto. Sul podio le Mercedese di Hamilton e Russell. Il classifica generale l'olandese della Red Bul allunga ancora sul monegasco, ora staccato di 85 punti

Incredibile vittoria di Max Verstappen, partito dalla decima posizione sull’Hungaroring e che grazie a una strategia perfetta della Red Bull sulle gomme ha conquistato il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1.

F1: Gp Ungheria, vittoria Verstappen su Hamilton, disastro Ferrari

La delusione di Charles Leclerc dopo il Gran Premio di Ungheria. ll monegasco ha chiuso al sesto posto nella gara vinta del suo rivale Verstappen, sempre più leader del Mondiale (Foto Ap)

Proprio le gomme hanno tradito Charles Leclerc: quando era in testa dopo un bel duello e un grandissimo sorpasso ai danni di George Russell, partito in pole con la Mercedes, ai box gli hanno montato le gomme dure, che non andavano rispetto a tutte le altre mescole. Un errore di valutazione così grave che a 16 giri dal traguardo il monegasco è stato addirittura richiamato ai box una terza volta per mettergli le soft. Alla fine Leclerc sarà solo sesto. Sul podio, dietro a Verstappen, si piazzano le due Mercedes di Hamilton, anche lui autore di una grande rimonta con una strategia perfetta, e Russell. Quarto l’altro ferrarista, Carlos Sainz. Un duro colpo per il morale e il Mondiale di Leclerc e della Ferrari. Quinta, tra i due ferraristi, l’altra Red Bull di Perez.

In classifica generale Verstappen sale a quota 258 punti, 80 in più di Leclerc e 85 in più del compagno di squadra Perez. Adesso il circus si prende una pausa: la prossima gara in Belgio, a Spa, fra tre settimane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata