Le due rosse fanno segnare il miglior tempo nelle libere a Montecarlo

Nelle curve strette del Principato torna a brillare la Ferrari. Nella prima giornata di prove libere il padrone di casa Charles Leclerc è assoluto protagonista. Dopo una partenza in salita, contraddistinta da un problema al cambio che gli ha impedito di scendere in pista (appena 4 giri complessivi), nel pomeriggio il monegasco si è rifatto alla grande firmando il miglior tempo in 1’11″684. Accanto a lui il compagno di team Carlos Sainz, già a suo agio in mattinata – secondo alle spalle di Sergio Perez – e capace di confermarsi anche nel pomeriggio. I piloti del Cavallino Rampante sono stati gli unici a scendere sotto il muro dell’1’12” e hanno rifilato quasi quattro decimi ai due contendenti del titolo mondiale, Lewis Hamilton, terzo (+0.390) e Max Verstappen, quarto (+0.397). Segnali incoraggianti anche da Antonio Giovinazzi, nono con l’Alfa Romeo Racing, si rivede in top ten anche Sebastian Vettel, decimo con l’Aston Martin.

Il primo a faticare a comprendere l’exploit della SF21 è proprio il più veloce di giornata. “Sono piuttosto sorpreso, a Monaco è importante girare, con il problema che ho avuto nelle FP1 ho potuto fare soltanto quattro giri. Mi sono sentito a mio agio nelle seconde libere, abbiamo ancora un po’ di margine, ma Mercedes e Red Bull ne hanno di più rispetto a noi. Non dobbiamo lasciarci trasportare troppo”, ammette Leclerc che tuttavia aggiunge di voler “aspettare sabato, sembra troppo bello per crederci – ha proseguito il pilota della Ferrari – Sabato capiremo a che punto siamo in qualifica”.

La prova di forza della scuderia di Maranello, da confermare in qualifica ma comunque incoraggiante, è stata accolta in maniera diametralmente opposta dai due protagonisti di questa stagione 2021. Lewis Hamilton è pronto a raccogliere la sfida: “Sono state davvero forti, è stato sorprendente vederle migliorare così tanto – ha evidenziato il fuoriclasse britannico – Per noi è fantastico, c’è più competizione”. Non la pensa allo stesso modo Max Verstappen, frustrato dallo scarso feeling con la sua Red Bull. “Siamo troppo lenti, non pochino, parecchio. Dobbiamo trovare il passo, tutti gli altri vanno veloci. Noi siamo piuttosto lontani, non ho avuto neanche grandi sensazioni alla guida. C’è voluto tanto tempo per trovare un po’ di velocità, finora è stato un weekend difficile per noi – ha ammesso l’olandese – Sono sorpreso dalla competitività della Ferrari, ma questo dimostra che siamo piuttosto deboli. Il distacco è abbastanza grosso, per fortuna domani possiamo esaminare tutto. Ci sono tante cose che devono cambiare”. Il tempo non manca, anche se nel box di Maranelli sperano legittimamente che tutto resti uguale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata