Interlagos (Brasile), 24 nov. (LaPresse) – “Massa è stato un compagno di squadra fantastico, con un’abilità straordinaria, abbiamo avuto una relazione amichevole, lo vedremo ne paddock con colori diversi ma resteremo sempre amici”. Così Fernando Alonso sul podio del Gran Premio del Brasile ha salutato il compagno di squadra Felipe Massa, che dal prossimo anno passerà alla Williams. “La gara è stata difficile per tutti, purtroppo la pioggia non è arrivata – ha proseguito il pilota spagnolo parlando del Gran Premio – Saremmo stati più competitivi sul bagnato, sembrava dovesse piovere in ogni momento ma così non è stato. Concludiamo la stagione con un podio, speriamo di iniziare il 2014 con un trend positivo, non vedo l’ora”.

MASSA – “Ringrazio tutto quello che abbiamo passato insieme da Todt a Montezemolo fino a Domenicali, tutto l’aiuto che ho avuto da loro, compresi anche i meccanici, gli ingegneri”. Così il pilota della Ferrari Felipe Massa si congeda dalla ‘rossa’ dopo l’ultima gara in Brasile, chiusa al settimo posto. “Devo ringraziare tutti, abbiamo passato momenti fantastici insieme – ha aggiunto il brasiliano ai microfoni di Sky Sport – Ho dato tutto, non dimenticherò mai questa carriera e questi momenti”. Massa ha parlato anche della penalità inflittagli che l’ha estromesso dalla lotta per le prime posizioni. “Abbiamo corso tutti i giorni oltrepassando questa linea, facendo sempre la stessa cosa, l’ho passata, ma non ho guadagnato niente, onestamente lasciamo perdere – ha tagliato corto il ferrarista – E’ stata una giornata fantastica, bellissima, sono contento di tutto quello che abbiamo passato insieme. Spero in futuro buono per la Ferrari così come per me”.

WEBBER – “Vorrei ringraziare il team, mi sono goduto gli ultimi giri, è stato un bel modo per me di concludere. E’ stata una grande avventura nella mia carriera, sono molto fiero, molte persone hanno avuto un ruolo importante per me”. Mark Webber ha salutato il circus della Formula Uno conquistando un secondo posto nel Gran Premio del Brasile, ultimo appuntamento stagionale. “E’ stata una conclusione molto buona, ho potuto combattere con tutti i ragazzi, da Fernando a Nico, mi è piaciuto – ha concluso il pilota australiano – Ora andrò alla Porsche, non vedo l’ora”.

VETTEL – “Sono piuttosto triste che la stagione sia finita perché tutte le gare dopo la sosta estiva sono state incredibili, la macchina continuava a migliorare”. Queste le prime parole di Sebastian Vettel dopo il successo nel Gran Premio del Brasile, ultimo appuntamento stagionale. “Sono partito male, poi sono riuscito a reagire e a costruire un certo gap nel primo giro – ha sottolineato – Sono riuscito a controllare, poi c’è stata un po’ di confusione nel pit stop, gli ultimi giri sono stati difficili si stava alzando la nebbia, ma ringrazio il team e la Renault”. Un battuta anche su Mark Webber, che ha lasciato la Formula Uno. “Voglio ringraziare il mio compagno di squadra – ha rivelato il pilota tedesco – Non abbiamo avuto un gran rapporto umano ma c’è sempre stato rispetto l’uno per l’altro, insieme abbiamo fatto il bene per il team”, ha concluso.

DOMENICALI – “La direzione di gara ha tutte le immagini per fare le valutazioni corrette, noi probabilmente no, ma mi sembra strano che sia stato l’unico a tagliare in quella posizione. Dobbiamo vedere perché non bisogna mai mollare fino a quando la gara non è formalmente conclusa. Adesso vediamo tutti i dettagli con la dovuta calma”. Così Stefano Domenicali ha commentato ai microfoni di Sky Sport la penalità inflitta a Felipe nel corso del Gran Premio del Brasile. “Sono contento perché abbiamo concluso con Fernando una bella gara sul podio – ha proseguito il team principal della Ferrari – È chiaro, è stata una stagione difficile, con una seconda parte non all’altezza, però questi segnali mi fanno essere fiducioso per una Ferrari che dovrà essere all’attacco”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata