L'artista: "Ho visto combattere una delle più grandi battaglie a una persona a me molto cara. In questa canzone, ho solo osservato, nella speranza, un giorno di avere parte di quel coraggio"

Da venerdì 8 gennaio sarà in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali ‘Rivoluzione’ (Noize Hills Records/Artist First), il nuovo singolo di Tavo. Siamo soliti associare questa parola al cambiamento. Ai grandi ideali storici. Tavo nel nuovo singolo attribuisce a ‘Rivoluzione’ il significato di imperturbabilità, di rigenerazione dopo la sconfitta, dopo il dolore. La capacità di resistere. Di tornare al punto esatto di partenza come esseri immutabili. Inossidabili.

Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: “Ho visto combattere una delle più grandi battaglie a una persona a me molto cara. Mi sarei aspettato di vederla fragile, di doverle stare accanto per raccogliere i pezzi che avrebbe perso lungo la strada, per sorreggerla. Invece ho capito che lei stessa ‘era davanti a tutti quanti’. Mi sono sentito piccolo. In questa canzone, ho solo osservato, nella speranza, un giorno di avere parte di quel coraggio. Sono stato lo spettatore del più grande documentario e lettore del più grande libro sull’umanità e sul coraggio”.

Il video ufficiale del brano, diretto da Lorenzo Chiesa, fortemente ispirato all’universo del teatro, vede protagonista Tavo che invita l’ascoltatore a non avere paura e a buttarsi nel prendere quelle decisioni scomode, che spesso ci sembrano uno scoglio insormontabile. Durante il videoclip, la location teatrale si alterna a un paradiso naturale simbolo della massima libertà interiore e esteriore. Solo affrontando quello che ci trasmette paura e che ci rende insicuri possiamo dire di sentirci veramente liberi e padroni di noi stessi. In quei pochi istanti si sta compiendo la Rivoluzione di ognuno di noi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata