Londra (Regno Unito) 6 set. (LaPresse/AP) – Dopo più di 16 anni dalla morte della principessa Diana, è arrivato sul grande schermo il film ‘Diana – La vita segreta’, diretto da Oliver Hirschbiegel. L’anteprima mondiale si è svolta ieri sera a Londra, a Leicester Square.

IL FILM NELLE SALE. Nelle sale britanniche il 20 settembre e in quelle italiane il 3 ottobre. La storia si concentra sugli ultimi due anni di vita di Lady D. Il film ha come protagonisti Naomi Watts, due volte candidata agli Oscar, nei panni di Diana Spencer, principessa di Galles, e Naveen Andrews, l’attore noto al grande pubblico per la serie ‘Lost’, che interpreta il ruolo dell’amante di Diana, il cardiochirurgo Hasnat Khan. Ieri sera erano entrambi sul red carpet per la presentazione mondiale del film.

NAOMI WATTS: SU DIANA HO LAVORATO ALL’INVERSO. La Watts indossava un abito bianco, lungo fino a terra, firmato Versace. Rispondendo alle domande l’attrice ha spiegato che generalmente quando ci si avvicina a un nuovo personaggio si comincia a “lavorare sulla sua interiorità per poi arrivare all’esteriorità, concentrandosi sull’aspetto, il modo di camminare, la voce, cose come queste”. Ma nel caso specifico di Diana Spencer “ho fatto il percorso inverso: sono partita dall’aspetto, dalla voce per poi entrare nella sua vita interiore”.

IL SOGNO SU DIANA. Dopo mesi di set per le riprese del film, la Watts ha spesso sognato la principessa Diana, negando però quelle voci che dicevano che le avesse parlato in sogno. “Quando sei saturo di informazioni è come se qualcosa entrasse in te e questo si manifesta nei modi più diversi così come è stato in un mio sogno. Qualcuno ha detto che ho avuto il permesso di Diana di fare il film. E’ semplicemente assurdo e sciocco. Ho avuto una conversazione privata con Oliver (il regista ndr.) sul sogno in particolare, e come è noto, i sogni non sono mai letterali, sono astratti e a volte vale la pena parlarne, soprattutto con Oliver che è interessato a tutto ciò”. Comunque “abbiamo tenuto una piccola conferenza stampa quando stavamo girando e lui è stato l’unico a parlarne e naturalmente è stato travisato”.

HASNAT KHAN NON VOLEVA ESSERE COINVOLTO. Per l’ex attore di ‘Lost’, Naveen Andrews, la situazione è stata diversa: il personaggio di Hasnat Khan da lui interpretato è vivo. Ma non è riuscito a contattarlo per parlare con lui perché non voleva essere coinvolto nel film. “Molto attaccato alla sua privacy ha preferito non comprometterla e violarla in nessun modo e così anche se avremmo voluto metterci in contatto con lui, non ci siamo riusciti”.

Inoltre, Naveen ha aggiunto: “Sapevamo che era al corrente del film ed è mia speranza che possa vederlo e constatare che abbiamo rispettato la sua figura”. ‘Diana’ è ispirato al libro ‘Diana: Her last love’ di Kate Snell del 2001 e raconta la storia della vita della principessa del popolo tra il 1995 e il 1997 dopo il divorzio dal principe Carlo quando conduceva la sua vita come donna indipendente e dedita alle causa umanitarie nel mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata