Carceri, Salvini: Agenti San Gimignano non hanno torto capello a nessuno

Milano, 27 set. (LaPresse) - "Lo dico a chi sta indagando sui 15 agenti di polizia penitenziaria del carcere di San Gimignano come presunti torturatori: ma lasciamoli fare il loro lavoro, non hanno torto un cappelo a nessuno. Signor giudice, faccia vedere al popolo italiano il video, perché c'è il video, di queste presunte torture e faccia tornare a lavorare queste ragazze e questi ragazzi, che spesso vivono peggio di chi devono controllare". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, in un video su Facebook. "È il Paese al contrario - aggiunge -. Fra le guardie e i ladri, qualcuno tifa per i ladri. Ma dai. Lasciamo che gli italiani lavorino tranquillamente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata