Un immigrato latinoamericano alla Sicurezza Interna. Confermato Blinke come segretario di Stato

Prende forma la squadra del presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden, che giurerà fedeltà alla nazione il 20 gennaio. Dopo la conferma di Anthony Blinken come segretario di Stato e John Kerry come inviato per il Clima e nel Consiglio di sicurezza nazionale, il democratico Biden ha scelto Avril Haines direttrice della National Intelligence, che sarà la prima donna a ricoprire l’incarico, e Alejandro Mayorkas, che è invece il primo latinoamericano e immigrato scelto per dirigere il Dipartimento della Sicurezza nazionale, come riferisce Abc. Linda Thomas-Greenfield sarà invece ambasciatrice degli Stati Uniti alle Nazioni Unite e Jake Sullivan consigliere per la sicurezza nazionale.

Reema Dodin e Shuwanza Goff saranno vicedirettori dell’Ufficio per gli Affari legislativi della Casa Bianca. Si tratta di due assistenti di lunga data a Capitol Hill. Dodin ha già lavorato al team di transizione ed è anche vice capo del personale del senatore dell’Illinois Dick Durbin, la frusta democratica al Senato. Goff ha contribuito a creare l’agenda legislativa dei Democratici alla Camera. Dodin e Goff si uniscono a Louisa Terrell, che è stata recentemente nominata direttore dell’Ufficio degli affari legislativi della Casa Bianca.
Il team avrà il compito di trasformare il lungo elenco di promesse elettorali di Biden in schemi legislativi e di farli passare attraverso una Camera e un Senato strettamente divisi. La prima e più grande preoccupazione dovrebbe essere un importante pacchetto di aiuti e risposta al coronavirus dopo l’insediamento di Biden a gennaio.

“Queste persone sono esperte e in grado di gestire una situazione di crisi, ma sono anche innovativi e fantasiosi”, ha detto in una nota in cui presentava il suo staff. “I loro risultati in diplomazia non hanno eguali, ma riflettono anche l’idea che non possiamo affrontare le profonde sfide di questo nuovo momento con vecchi pensieri e abitudini immutate  o senza diversità di background e prospettiva. È per questo che li ho selezionati”.

“Non abbiamo tempo da perdere quando si tratta della nostra sicurezza nazionale e della nostra politica estera”, ha aggiunto Biden. “Ho bisogno di una squadra pronta dal primo giorno che mi aiuti a reclamare il posto dell’America a capotavola, radunare il mondo per affrontare le sfide più grandi che abbiamo davanti e promuovere la nostra sicurezza, prosperità e valori. Questo è il punto cruciale della squadra”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata